• Alla corte dei Medici

Cinghiale al cioccolato


Il Rinascimento ha regalato tanto all'arte e alla cultura in generale, anche in cucina non è stato da meno. Abbiamo trovato questa ricetta davvero deliziosa che soleva essere consumata alla tavola dei Medici. Come immaginerete i banchetti erano ricchi, goliardici e apprezzati da coloro che avevano la fortuna di parteciparvi, le ricette utilizzavano ingredienti genuini di produzione prevalentemente locale. Cacciagione e carne erano tra le portate maggiormente apprezzate, preparate con spezie, aromi e servite in modo scenografico.

Il cioccolato era appena arrivato dalle Americhe e utilizzato come cacao amaro per insaporire i piatti, in modo particolare la selvaggina, solo a posteriori si iniziò ad assaporarlo in tavolette come facciamo anche oggi.

Ecco dunque la ricetta:

Ingredienti:

Per la marinata

1 cipolla 2 carote 1 foglia di alloro 4 bacche di ginepro 1/2 lt di vino rosso

Per la cottura del cinghiale

1 Kg di polpa di carne di cinghiale 1 bicchiere di vino rosso 1 bicchiere di brodo Aceto 1 cucchiaino di cannella Noce moscata Sale Pepe Olio extravergine di oliva

Per la salsa di cioccolato

80 gr di cacao fondente puro 3 cucchiai di grappa 2 manciate di noci 1 manciata di uva sultanina 1 cucchiaio di polvere d’arancia

Preparazione

La sera precedente tagliate a piccoli pezzi la polpa di cinghiale, riponetelo in una zuppiera con cipolla e carote tagliate grossolanamente, le bacche di ginepro e coprite il tutto con il vino rosso. Lasciate marinare almeno 12 ore.

Il giorno successivo scolate la carne, le verdure e la foglia d’alloro dalla marinata e sciacquate il tutto brevemente. Prendete le verdure che avevate messo nella marinatura e fateli soffriggere in padella con dell’olio per qualche minuto. Aggiungete la carne e fatela rosolare. A circa metà cottura unite l’alloro, la cannella e la noce moscata; versate il vino e fate sfumare. Versate poi l’aceto e fate evaporare anche quello. Aggiungete il brodo e fate cuocere il tutto per circa 30 minuti.

Preparate quindi la salsa. Fate fondere il cioccolato con la grappa. Aggiungete le noci, l’uva sultanina e la polvere di arancia, mescolate bene. Quando il cinghiale sarà cotto, versate nella salsa di cioccolato 3 cucchiai del liquido di cottura.

Portate la salsa di cioccolato ad ebollizione e versatela sulla carne. Mescolate bene e lasciate riposare qualche ora prima di servire.

Vino consigliato: Rosso di Montepulciano, ideale per accompagnare carni rosse e bianche. Località di origine Siena.

Che ne dite? Vale la pena di sentirsi per un giorno come alla corte di Lorenzo il Magnifico? A noi pare una ricetta succulenta da provare!! Se ci precedete, mandateci impressioni e suggerimenti.

Fonte : www.toscanaricette.com

#cinghiale #cioccolato #piattounico #secondopiatto #ricettaregionale

14 visualizzazioni
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Google+ Icon
  • Black YouTube Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Instagram Icon

Tutti i diritti riservati sui testi e le immagini di nostra produzione del sito e del blog