• Chef famosi

La "Naturaleza" di Sergio Bastard


La cucina che trae ispirazione dal mare e dalle coste della Cantabria, dalle esperienze di vita e dalla famiglia, elementi che si amalgamano senza confini per dare spazio a piatti innovativi, diversi, che sfruttano appieno le potenzialità di quanto la natura ci offre.

Sergio Bastard definisce la sua cucina "riflessiva", basata sulla"Naturaleza", un luogo ideale dove le verdure del mare incontrano quelle della terra, i fiori e le radici, ingredienti che vengono rielaborati con quel tocco di immaginazione che solo i grandi chef posseggono, la capacità di osare, sperimentare, uscire dai confini per usare prodotti che normalmente vengono trascurati, l'ardimento che anima la voglia di preparare un piatto che sia "Nuovo", che faccia bene alla salute, che sia bello a vedersi e soprattutto soddisfi il palato.

Sì alla tradizione ma con una ventata di freschezza, ecco come arricchisce il panorama internazionale culinario Sergio Bastard, nato nel 1979 a Barcellona e trasferitosi a Santander in Cantabria, alla Casona del Judio un edificio risalente al XIX secolo vicino alla spiaggia e al tranquillo centro cittadino, un ristorante che è diventato il punto di riferimento per la gastronomia di tutta la regione e della Spagna. http://www.casonadeljudio.com/

Alcuni suoi piatti?

  • cipolla glassata con timo, caffè e oxalis

  • crema di aglio, gelato di lavanda e sugo di lenticchie

  • trippa di merluzzo con alga condium e aptemia

Sergio Bastard è uno chef della cucina spagnola seguitissimo e apprezzato dalla critica specializzata, ha vinto numerosi premi e ottenuto riconoscimenti a livello nazionale e internazionale. Se volete vedere altri suoi piatti potete seguirlo su fb e visitare il sito web: http://www.sergiobastard.com/

#chef

11 visualizzazioni
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Google+ Icon
  • Black YouTube Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Instagram Icon

Tutti i diritti riservati sui testi e le immagini di nostra produzione del sito e del blog