Acqua e Benessere: una questione di equilibrio



Eccoci al secondo appuntamento dedicato al benessere, per parlare di un argomento importantissimo: l’acqua. Avete mai pensato a quanta acqua c'è sul nostro pianeta? Salata e dolce, ricopre una buona parte della superficie terrestre ed è presente nel nostro corpo in percentuali importanti che si vanno riducendo con l’avanzare degli anni: un bimbo appena nato ne presenta circa l’80% mentre un uomo in età adulta circa il 60%, una donna il 50%. Compone il nostro sangue al 90%, si trova nelle lacrime, nella saliva ed è la linfa per le nostre cellule.

I liquidi presenti nel corpo si possono differenziare in due grandi gruppi: intracellulari ed extracellulari. Non vengono mai a contatto tra loro poiché separati da una membrana che non lo permette: tuttavia la loro concentrazione deve rimanere sempre adeguata per consentire all’essere umano di stare in salute: per questo l'acqua è importantissima!

COME FUNZIONA IL NOSTRO BILANCIO IDRICO?

Il nostro corpo disperde, durante il corso della giornata, una grande quantità di acqua: 1500 ml solo con l’urina, 500 ml attraverso la sudorazione in condizioni normali, 300 ml attraverso i polmoni, 200 ml attraverso le feci. Il totale è di 2500 ml consumati quotidianamente!

Quindi, come mantenere il nostro equilibrio idrico? Bere, bere, bere! Assumere almeno 1500 ml è la raccomandazione per garantire una buona idratazione: con acqua sì ma anche attraverso frutta e verdura. Se questo equilibrio si rompe e la quantità di liquidi introdotta non è sufficiente, strano a pensarsi, riterremo più liquidi proprio perché il nostro corpo andrà in modalità emergenza!

Con la ritenzione dei liquidi che non è salutare nemmeno per cuore e circolazione, arriveranno, inesorabili, anche gonfiore ed edemi : gambe, addome, borse sotto gli occhi, cellulite!


COME COMBATTEREMO GONFIORE ED EDEMI?

Innanzitutto dovremo combattere questo fastidioso nemico con una corretta alimentazione: acqua, frutta, verdura, cibi alcalini che aiutino il corpo a disintossicarsi ed a non infiammarsi. Un grande alleato contro questo problema è poi l’attività fisica: una camminata di almeno mezz’ora tutti i giorni, ad un ritmo regolare e moderatamente sostenuto, sarà un toccasana per le nostre gambe e per tutto il sistema circolatorio. Inoltre potranno essere di giovamento tisane ed integratori, soprattutto nel cambio stagione che oramai è alle porte: chiedete sempre e comunque consiglio agli specialisti ed al vostro medico di fiducia, soprattutto se assumete farmaci in forma regolare!.


In generale si affronta il problema quando la primavera è alle porte e l’estate ci attende in bikini. Noi vogliamo puntare l’attenzione su questo problema tutto l’anno, poiché riteniamo che solo così, con una cura costante, il risultato sarà duraturo nel tempo: correre ai ripari all’ultimo minuto, come in tutte le cose, porterà solo ad una risoluzione temporanea e magari nemmeno tanto soddisfacente! Curarsi e fare stare bene il nostro "involucro", chiamiamolo così, deve diventare una filosofia di vita, un "modus operandi" : solo così trarremo giovamento ed i risultati si vedranno anche a livello estetico.



Ma se volessimo intervenire con una terapia d’urto più efficace ma non invasiva?