top of page

Chef in primo piano: Lennox Hastie


Il fuoco rappresenta per me il fascino ancestrale: guardo le fiamme e penso all'origine del cosmo, il loro colore mi porta lì. Il tempo ed i secoli, la modernità ed il progresso lo hanno come dire "imbrigliato" e "ordinato" nell'utilizzo, portandolo spesso lontano dalla sua potente identità ed essenza. Seguo da sempre e con molto interesse il mondo della cucina al di là dell'attività "da fornello", le tecniche di cottura più futuristiche e più ardite, attraverso il racconto di personaggi e di artisti nel settore. Sono però rimasta colpita, direi più folgorata, da un uomo in particolare che con il fuoco ha saputo creare percorsi gustativi celestiali; ha letteralmente rapito la mia attenzione proprio per il modo in cui tratta le braci e le utilizza: sto parlando di Lennox Hastie.


Il suo ristorante "Firedoor" a Sidney, vanta sicuramente un aspetto interessantissimo e singolare: non utilizza gas o altro metodo di cottura che non sia legna: la sua cucina è un tripudio di braci a differenti livelli e con differenti temperature, sulle quali questo genio stellare ed indiscusso, adagia e cuoce dalla carne, alle verdure, al caviale! Il suo approccio è fascino alla stato puro: maneggia la materia prima rispettandone la propria identità, che si tratti di fantastiche ribs, di succulente T-Bones o di delicate uova di caviale che diventano poesia al palato.


La storia che ha alle spalle questo chef è molto interessante: le esperienze accumulate in giro per il mondo e la sua determinazione senza eguali, così come deve essere per un fuori classe, lo hanno portato lontano.


Ma chi è Lennox Hastie? Nato in Inghilterra da padre australiano e madre scozzese, raccoglie nei geni la giusta follia, accostata alla voglia di sperimentare, di scoprire e conoscere. Dopo esperienze internazionali che lo hanno avvicinato alla cucina francese per apprendere le basi classiche del sapere culinario di alto livello, Hastie collabora 5 anni con il ristorante "Asador Extebarri" e con lo chef Victor Arguinzoniz.


Arrivato in questo luogo quasi per caso, Lennox si innamora letteralmente della tecnica di cottura alla brace e ne fa una filosofia di approccio alla materia prima: lui non cuoce con il fuoco, lui parla con il fuoco e lo conduce verso le proprie ricette facendo si che assecondi il piatto e lo esalti alla massima potenza, perfino con un dessert.


Le sue imprese culminano sicuramente nel 2015 con l'apertura a Sidney del ristorante, il Firedoor: uno dei luoghi che mi ha incantato per la struttura della sua cucina che solo apparentemente potrebbe sembrare un luogo infernale, dove il fuoco arde e fa sudare che lo sta domando. Qui, Hastie è il padrone di casa perfetto ed il "re" delle braci ; rivela tutta la sua estrema capacità, tutta la sua professionalità, tutto il suo sapere ed il suo andare oltre.


Cari gastronauti in ascolto: non vi resta che sbirciare nel sito del suo ristorante e curiosare per capire ciò di cui vi sto raccontando!



A me ha regalato voglia di approfondire e da allora...mangio la carne alla griglia più frequentemente cercando ogni volta di arricchire in qualche modo le mie preparazioni ed il mio know how: parto dal concetto che anche con pochi elementi, di ottima qualità ed un buon fuoco si possano creare piatti indimenticabili, mi ha convinto lui!






201 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page