• CucinedalMondo5

Mantova: la storia e la leggenda


Le origini di questa città sono raccontate dalle fonti storiche e mitologiche: si trovano infatti in molti scritti antichi riferimenti all’indovina Manto, maga di Tebe, che approdò in territorio italico e fondò insieme al figlio questo insediamento. Sia nell’Eneide di Virgilio, canto X, che nell’opera più importante di Dante, La Divina Commedia ,precisamente Inferno, canto XX, si scoprono elementi che conducono alla veridicità di questa teoria. Dal punto di vista storico Mantova deve le sue origini all’epoca etrusca, intorno all’anno mille A.C. ed il suo insediamento urbano sorse nei pressi delle acque del Mincio, ritenuta posizione importante per il commercio, data la presenza di superfici navigabili. Dominata successivamente dai Galli, popolazioni celtiche che invasero la nostra penisola, venne poi insediata dai romani che ne rivendicarono il dominio riorganizzandone l’assetto urbanistico, suddividendo le vie della città secondo lo schema ortogonale. Dal punto di vista turistico la città offre una panoramica artistica, repertistica ed architettonica che spazia dall’epoca etrusca all’epoca rinascimentale. La sua piazza principale rappresenta per eccellenza la matrice che la famiglia Gonzaga diede dal 1328 circa al 1707, spodestando i Bonacolsi: il palazzo ducale in tutto il suo splendore e con i suoi dettagli racconta di questi sfarzi, di queste corti che seppero regalare a Mantova lustro e ricchezza artistico - culturale senza eguali, 34.000 metri quadri di proprietà e circa 500 stanze a disposizione di questa ricca famiglia. Ricordiamo inoltre le case museo interessantissime di Andrea Mantegna, del Rigoletto, il museo dedicato a Tazio Nuvolari ed ovviamente la ricchissima tradizione gastronomica mantovana che si apre il varco con i deliziosi ravioli alla zucca, protagonista della stagione autunnale ed invernale in molti ristoranti locali.

Per quanto riguarda il soggiorno in questa città, abbiamo scelto di segnalare due strutture molto belle e di grande charme: la prima, Palazzo Castiglioni, si trova in centro città ed è una dimora storica. La seconda opzione si trova invece a circa 14 chilometri dalla città: Corte Manigolda.

Palazzo Castiglioni, dimora risalente al XIII secolo, dispone di 5 suite esclusive dotate di ogni comfort e privacy assoluta.

Corte Mainolda è invece un antico podere con casolare risalente al XVI secolo ubicato su 25 ettari di proprietà, oggi dedicati a produzione agricola. Le camere a disposizione sono 4

Il Gastronauta consiglia: la cucina mantovana è essenzialmente legata alla tradizione contadina; inoltre la zona del mantovano è famosa per le risaie che producono la varietà di riso Vialone Nano, oltre alle coltivazioni di zucca, che si ritrova sia nei primi piatti che nei secondi e nei dolci. Tra le prelibatezze locali ricordiamo il famoso salame mantovano, la mostarda realizzata con mele cotogne, secondo una antica ricetta del 300, i ravioli di zucca, il gras pistà: polenta abbrustolita sulla quale viene riposto un pestato di lardo, aglio e prezzemolo.


18 visualizzazioni
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Google+ Icon
  • Black YouTube Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Instagram Icon

Tutti i diritti riservati sui testi e le immagini di nostra produzione del sito e del blog