• CucinedalMondo5

Palamita: il mare ci regala delizia



















Adoro il pesce fresco: e così ho trovato sul banco del fresco al mercato, dal mio fornitore di fiducia, una Palamita che ha subito chiamato la mia attenzione. Il suo nome scientifico è Sarda Sarda ed appartiene alla famiglia degli Sgombridi, assomiglia ad un piccolo tonno: può arrivare fino a 10 chilogrammi di peso ed il suo colore è grigio argenteo. La sua polpa è bianca ed il sapore molto delicato.


E' ricca di fosforo e di grassi Omega 3, utilissimi al nostro organismo ed al nostro sistema circolatorio. Inoltre questo tipo di pesce è molto adatto per una dieta salutare e dimagrante, qualora ne aveste bisogno: come tutti i pesci a carne bianca dovrebbe essere consumato almeno 3 volte alla settimana, pur rendendomi conto che i prezzi non sono a volte proprio per ogni portafoglio! Ma, facendo un poco di attenzione ed osservando il prodotto esposto, soprattutto di questi tempi, si trovano spesso sconti e materia prima di "stagione" che vale la pena considerare.




L'unica cosa che dovete sempre tenere presente è l'occhio del pesce che non deve essere opaco, schiacciato o spento; altresì che le branchie siano di un bel colore vivo, mai scure. E ricordate bene: il pesce fresco profuma solo di mare.


Insomma: ho così acquistato la mia palamita ed ho deciso di cucinarla in forma molto semplice ma molto gustosa; come sempre sostengo, il pesce non ha bisogno di coprire le sue carni con molti sapori.


Dosi per 4 persone

4 tranci di palamita fresca

7 o 8 pomodori maturi

1 scalogno

una manciata di prezzemolo tritato

mezzo bicchiere di vino bianco molto secco

sale - pepe - olio extra vergine di oliva


Esecuzione

Prendete i tranci di palamita e date loro una sciacquata sotto acqua corrente. Se avrete invece acquistato una palamita intera, dovrete pulirla asportando le interiora e successivamente tagliarla in tranci con un coltello molto affilato.

Tagliate lo scalogno e tritatelo finemente così come farete con il prezzemolo. Lavate e tagliate i pomoli a pezzi di media grandezza e metteteli da parte.

Mettete in una padella larga e bassa l'olio extravergine di oliva e quando sarà caldo, aggiungete il trito per il soffritto che avete preparato. Fatelo rosolare appena ed integrate i tranci di palamita.

Fateli rosolare da ogni parte e successivamente sfumate con il vino bianco; quando sarà evaporato aggiungete i pomodori tagliati a pezzetti, il sale, il pepe e fate cuocere per una ventina di minuti fino a quando il pomodoro non si sarà leggermente sfaldato e non avrà rilasciato il suo sapore.

Impiattate e servite il piatto caldo ai vostri ospiti o familiari: enjoy!

Se gradite potrete aggiungere del prezzemolo extra, fresco e tritato su ogni porzione.


Vini da accostare: bianchi, fermi o bollicinati, aromatici, fruttati e speziati serviti ad una temperatura intorno agli 8°. Consigliamo il Pecorino , un vino bianco che ritengo eccezionale con questo piatto. Lo champagne, come adoro come sempre, non perde mai la sua pole position!


#palamitachepassione #pescefresco #welovefreshfish #ilclubdelpescefresco #foodandwinelovers #ricettedipesce #piattiabasedipesce #ukfoodlovers #usfoodlovers #thefoodlovers #lericettediLauraeNiki #cucinedalmondo5 #cucinareilmare

  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Google+ Icon
  • Black YouTube Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Instagram Icon

Tutti i diritti riservati sui testi e le immagini di nostra produzione del sito e del blog